Operazione liste pulite dalla proposta alla cruda realtà

Operazione liste pulite dalla proposta alla cruda realtà

Operazione liste pulite dalla proposta alla cruda realtà

Nel documento programmatico presentato al Tavolo regionale della coalizione di centro-sinistra per le prossime amministrative, Cittadini per Casoria aveva tra le altre cose chiesto alla coalizione di  porre  l’attenzione sulla composizione delle liste elettorali, dopo  i gravi episodi  di infiltrazione della criminalità organizzata che hanno visto coinvolti amministratori  dei Comuni di Casavatore e di Arzano. Ora dalla proposta si passa alla cruda realtà. E’ di questi giorni la dichiarazione pubblicata dalla stampa quotidiana del Prefetto di Napoli Gerarda Pantalone sui comuni monitorati  dalla Prefettura per ingerenze della camorra. Sono ben 27 comuni dell’Area a Nord di Napoli. Tra questi c’è anche il Casoria. Il Prefetto di Napoli ha fatto queste dichiarazioni dopo l’audizione in Commissione nazionale Antimafia. “ Il fenomeno più preoccupante è quello della continuità – ha dichiarato il Prefetto – Abbiamo notato che a distanza di anni, anche di quindici e vent’anni troviamo gli stessi amministratori in carica rispetto a quando il Comune era stato sciolto per infiltrazioni. Li troviamo in carica sotto altre vesti, magari in una lista civica o in un altro partito, ma sono sempre presenti”. Queste le dichiarazioni del principale rappresentante dello Stato a Napoli e provincia. Dichiarazioni che sposano in pieno la linea che “ Cittadini per Casoria ha  da sempre sostenuto. Rinnovamento e cambiamento sono le uniche opportunità per recuperare credibilità nei riguardi dei cittadini casoriani sfiduciati da una politica politicante che ha fatto precipitare la città di Casoria nel degrado e nell’insicurezza, con livelli di vivibilità tra i più bassi degli ultimi 20 anni. Porteremo- dichiara Carlo De Vita, commissario politico di Cittadini per Casoria, le nostre istanze al prossimo Tavolo di confronto della coalizione in primis quelle relative ad un “ patto tra gentiluomini” per  una capillare attenzione dei partiti nella formazione delle liste elettorali per evitare pericoli di inquinamento, poi quelle di un programma all’altezza delle problematiche cittadine, ed infine la proposta di un candidato sindaco rappresentativo della città di Casoria: una personalità di livello altissimo sul cui nome chiederemo la convergenza e la condivisione  delle altre forze politiche.

Condividi su

Redazione

“Cittadini per Casoria” nasce dal desiderio di risollevare una città ormai allo sbando. Gli onesti cittadini bramano che Casoria risorga dalle ceneri dello scellerato braciere che ne ha consumato avidamente le risorse.

Articoli correlati

Close