REVOCATA L’AUTORIZZAZIONE DEL 28 10 2016 DELLA STRUTTURA DI ARTE CONTEMPORANEA: LA POLITICA ASSENTE. I DIRIGENTI NON PERVENUTI I CITTADINI CASORIANI SENZA SPERANZE!!!!!

REVOCATA L’AUTORIZZAZIONE DEL 28 10 2016 DELLA STRUTTURA DI ARTE CONTEMPORANEA: LA POLITICA ASSENTE. I DIRIGENTI NON PERVENUTI I CITTADINI CASORIANI SENZA SPERANZE!!!!!

REVOCATA L’AUTORIZZAZIONE DEL 28 10 2016 DELLA STRUTTURA DI ARTE CONTEMPORANEA: LA POLITICA ASSENTE. I DIRIGENTI NON PERVENUTI I CITTADINI CASORIANI SENZA SPERANZE!!!!!

“Avvio del procedimento di annullamento della autorizzazione del 28 10 2016”.

Questo l’oggetto della nota di annullamento dell’autorizzazione che è stata recapitata all’attività che qualche mese fa si è vista consegnare l’autorizzazione per occupare il suolo pubblico in prossimità dell’esercizio commerciale in Via P. Di Piemonte.

Nel precedente articolo molti cittadini avevano chiesto: “Quale criterio fosse stato utilizzato e perché nel passato (parliamo della scorsa estate) la stessa opera fosse stata rifiutata a seguito di sopralluogo della polizia municipale con relativo parere negativo. Ci aspettiamo che gli organi competenti e chi ha valutato che questa opera dovesse nascere in un territorio già martoriato di cemento e ferro, siano in grado di fornire un’adeguata spiegazione

Inoltre avevamo il timore che una concessione del genere potesse scatenare le altri geniali menti creative a chiedere le stesse autorizzazioni dando il corso ad opere simili su tutto il tratto di via Principe di Piemonte

Finivamo il nostro intervento sottolineando che noi viviamo la Città in modo passionale e proprio non riusciamo ad abituarci alla famosa frase “non vedo, non sento e non parlo” che spesso caratterizza la politica locale!

Alla luce di questo ennesimo provvedimento arrivato a valle di un’autorizzazione concessa e di un’opera compiuta, dove è evidente la carenza di capacità e ancor più grave la volontà di chiudere un occhio, rivendichiamo ancor più di prima un ruolo fondamentale che manca ai politicanti di questa città, quello della politica vera, capace di prendere posizioni e di segnare profondamente la Città con un cambio di marcia reale e non solo verbale, verso il ripristino della legalità fatta di riflessioni serie, di provvedimenti nell’interesse comune e non la solita pratica di garantire agli amici e ai parenti per i prossimi quattro anni un po’ di visibilità e una garanzia reddituale. La politica dovrebbe essere un reale servizio alla città e ai cittadini e non prendere per i fondelli una intera Città!!!!

Condividi su

Redazione

“Cittadini per Casoria” nasce dal desiderio di risollevare una città ormai allo sbando. Gli onesti cittadini bramano che Casoria risorga dalle ceneri dello scellerato braciere che ne ha consumato avidamente le risorse.

Articoli correlati

Close