Casoria “Città senza Controllo”. Intervengano le Istituzioni Regionali.

Casoria “Città senza Controllo”. Intervengano le Istituzioni Regionali.

Casoria “Città senza Controllo”. Intervengano le Istituzioni Regionali.

Casoria terra di nessuno. Oramai la Città è meta di scorribande e microdelinquenza senza controllo. Troppe chiacchiere. La politica, tutta senza colori e senza rancori, facesse il prorio lavoro. Da cittadino Casoriano mi sento mortificato. Stamattina mi è arrivato un messaggio di un cliente a cui anni fa ho venduto casa ed è venuto ad abitare a Casoria proveniente da altra Città e il messaggio recitava: “Buongiorno Carlo, volevo segnalarti, considerato il tuo impegno sul territorio, l’increscioso episodio accaduto stanotte nel mio parco in Via Pio XII 80. Furto delle quattro ruote alla mia macchina SMART e alla macchina di un altro condomino. CHE SCHIFO” e poi continuava: Mi hanno sfondato i vetri della macchina, rubato i plattò e gli specchietti e stamattina questo,  per non parlare degli altri mille problemi della Città. Grazie per il tuo impegno… credo che sia  di fondamentale importanza segnalare quotidianamente i disagi. Sono mortificato da Casoriano mi sento responsabile ancor più delle istituzioni per lo stato in cui versa la mia Città. Spesso diventa proprio difficile difendere Casoria. La Città oramai è preda di scorribande e microdelinquenza ovunque. I Cittadini avvertono la totale assenza delle Istituzioni e a poco serve ingannare i cittadini con proclami bandi e feste. La Città ha bisogno di altro. I Cittadini hanno bisogno di sentirsi sicuri nello scendere per le strade a fare shopping, uscire con i propri figli e passeggiare per le strade di Casoria, è quasi diventato uno sport olimpionico tra marciapiedi impraticabili, soste delle auto ovunque e senza criterio, mancanza di segnaletica stradale, diezioni canine come mine. La Città di Casoria oramai non ha più futuro se la direzione continua ad essere la totale assenza delle Istituzioni. Faccio appello alle autorità politiche regionali nella persona dei due Cittadini Casoriani che rappresentano le Istituzioni Regionali Tommaso Casillo e Antonella Ciaramella, Si intervenga per il bene e nell’interesse della Città. Si convochi un tavolo per la sicurezza, si predispongano azioni definitive per il controllo della Città. Tutti noi Cittadini siamo responsabili di quello che è oggi la nostra Città. Si mettano da parte i rancori e i colori politici e si porti Casoria tutti insieme fuori dallo stato di tepore in cui versa.   

Condividi su

Redazione

“Cittadini per Casoria” nasce dal desiderio di risollevare una città ormai allo sbando. Gli onesti cittadini bramano che Casoria risorga dalle ceneri dello scellerato braciere che ne ha consumato avidamente le risorse.

Articoli correlati

Close