Decidiamo insieme la strada da percorrere.

Decidiamo insieme la strada da percorrere.

Decidiamo insieme la strada da percorrere.

(Pino Alessandro) - Nei giorni 11-12 e 13 Marzo, presso La Casa di Fiore, in un clima amichevole e conviviale reso speciale anche dalla particolarità del luogo, che normalmente accoglie i bambini che rappresentano la speranza  per un futuro migliore, si sono tenuti tre giorni di incontri interni al Movimento “Cittadini per Casoria” finalizzati alla stesura di un documento, che potesse rappresentare l’idea di tutti nelle future convocazioni a tavoli politici e di probabile coalizione. Questa prima serie di incontri si concluderà Giovedì 17 Marzo con l’evento organizzato per bambini e genitori:  “Laboratorio Civico” alla scoperta della città ideale.
Sono stati momenti di conoscenza reciproca seguiti da dibattiti costruttivi, durante i quali tutte le espressioni e le personali riflessioni sono venute fuori in modo chiaro e diretto.
Il documento programmatico redatto già in precedenza, condiviso e diffuso tramite i social,  è frutto di un lavoro comune di tutti i presenti che si sono fatti portavoce delle molte persone che ogni giorno si aggregano al movimento. E’ stato chiaro fin dall’inizio il motivo comune per il quale si condivide la partecipazione a esso.
I cittadini, sono  stanchi e delusi dalle precedenti gestioni che si sono susseguite negli ultimi anni, che hanno contribuito a creare  l’attuale stato di emergenza, non rivolgendo il proprio interesse e lavoro verso i cittadini, ma concentrandosi sulle strategie di potere e di scambi di favori, che vedono il comune di Casoria, prima sciolto per infiltrazioni camorristiche e poi commissariato.  E’ oltremodo preoccupante la mancanza di attenzione verso i cittadini e la mancanza d progettualità per far fronte agli evidenti problemi di Casoria.
Lo scopo con il quale il Movimento in tutte le sue espressioni affronta il percorso è di progettare e creare situazioni che possano riportare la città in uno stato normale. Non si evince la presunzione di essere la cura ma la consapevolezza di poter contribuire e prevenire alla rinascita della città, progettando e cambiando il modo di fare politica, indirizzando l’interesse verso tutta la cittadinanza.
Ad un certo punto nemmeno più il lamento è giustificato, se non ci si pone dei quesiti e se non si decide di fare qualcosa. Non cambia mai niente e mai niente cambierà, questo è un pensiero radicato in tutti noi abituati a sopravvivere più che vivere.
Seguiranno altri incontri, sempre ideati con lo scopo di accrescere la conoscenza della macchina comunale e della città per perseguire quel percorso di crescita mirato all’aggregazione di energie positive e di competenze per contribuire alla soluzione dei problemi di cui sopra.
Non è intenzione del movimento, produrre documenti accattivanti o promettere quello che non esiste, è arrivato il momento, a patto che si sia ancora in tempo, in cui  i cittadini di e i  “Cittadini per Casoria” hanno il desiderio e il dovere morale di riscoprire le potenzialità nascoste di questa città e risvegliare la dignità di ognuno per  poter dire “Fatti non fummo per viver da bruti”

 

 

 

 

Condividi su

Redazione

“Cittadini per Casoria” nasce dal desiderio di risollevare una città ormai allo sbando. Gli onesti cittadini bramano che Casoria risorga dalle ceneri dello scellerato braciere che ne ha consumato avidamente le risorse.

Close